#FOCUS MERCATI:AGGIORNAMENTO ED UN' IMPORTANTE INDICAZIONE OPERATIVA. STUDIA IL PASSATO SE VUOI PREVEDERE IL FUTURO (cit. Confucio).

Buongiorno a tutti,

anche questa settimana invio un aggiornamento ed una selezione dei principali avvenimenti su cui porre attenzione.


Come già scrivevo negli interventi precedenti tempi straordinari richiedono misure straordinarie.

E devo dire che in questi giorni abbiamo assistito ad interventi impensabili. L’obiettivo è quello di mettere in condizione l’economia di ripartire il prima possibile e fare in modo che la recessione sia breve.

Ho sentito tante volte fare paragoni con il dopoguerra. Certo la situazione a livello globale è effettivamente paragonabile e sembra ormai di vivere in una “domenica permanente” ma la differenza sostanziale è quella che non dobbiamo ricostruire tutto da zero come nel dopoguerra, dobbiamo invece ripartire. E’ molto probabile che il calo del PIL mondiale sarà intenso ma anche breve. Le fabbriche ed i centri produttivi sono stati chiusi per una decisione presa a tavolino, per motivi di sanità pubblica e non perché andassero male. Appena questa politica di chiusura avrà effetto si potrà tornare alla normalità. Rimane però fondamentale che si continui con questa linea di misure straordinarie a supporto delle aziende, senza esitazioni, perseguendo l’obiettivo principe di traghettare l’economia per questi mesi e porre le condizioni per far ripartire le attività, proprio come è già successo in Cina e Corea dove è stata superato il problema della diffusione del virus. I mercati vogliono essere rassicurati che le stesse aziende che hanno chiuso possano riaprire. Adesso occorre AGIRE in anticipo e non REAGIRE a posteriori.

 

Ora partiamo dalla “cura monetaria” facendo un riepilogo dei principali punti. Queste misure hanno l'obiettivo di assicurare il corretto funzionamento dei mercati finanziari ed indirettamente, quindi, dell'economia.

Banca Centrale Europea

  •  Tassi di riferimento invariati
  • Acquisto addizionale di titoli per un valore di 120 miliardi entro fine 2020
  • Pandemic Emergency PurchaseProgramme (PEPP): programma acquisto titoli di stato ed oblligazioni da 750 miliardi entro fine 2020

Banca Centrale Americana

  • Taglio di un punto percentuale del tasso ufficiale di riferimento
  • Mossa senza precedenti: la Banca Centrale Americana annuncia acquisti senza limiti di titoli di stato ed obbligazioni al fine di sostenere il mercato monetario ed obbligazionario americano.

Inoltre c’è stata un’azione di coordinamento delle Banche Centrali molto apprezzata: a seguito della forte richiesta di dollari nel mondo la Banca Centrale Americana si è impegnata a fornire liquidità giornaliera e non più settimanale alla Banca Centrale Europea, giapponese, svizzera, inglese e del Canada.


Ecco invece il riepilogo della “cura fiscale”. Questi interventi sono i più incisivi poichè sono quelli che hanno effetto sulle economie e sulle aziende.


Unione Europea

  • Stanziamento 37 miliardi di spesa pubblica europea attraverso il Fondo di coesione
  • Istituzione di un fondo da 25 miliardi per il supporto immediato al sistema sanitario e PMI
  • Fino a 8 miliardi di prestiti a PMI erogati dal Fondo Europeo d’Investimento
  • La Commissione Europea ha attivato la sospensione del patto di stabilità, annunciando flessibilità alle norme fiscali europee

USA

  • E’ arrivato il BAZOOKA USA. Trump è determinato a cambiare il corso della storia e vuole far ripartire l’economia americana nel più breve tempo possibile e quindi annuncia un MAXI PIANO DA 2.200 miliardi così suddiviso:

    –300 miliardi in prestiti alle piccole imprese

    –500 miliardi di trasferimenti diretti ai cittadini americani, per un assegno pro capite fino a 1200$

    –200 miliardi in fondi di stabilizzazione

    –Rinvio del pagamento delle tasse

Nel frattempo un altro segnale positivo arriva dalla Cina , in cui questa settimana sono state abolite le restrizioni nella provincia cinese dell’Hubei, primo epicentro del corona virus.  Inoltre la Cina sta studiando un piano per mettere in tasca ad ogni cittadino 2000 yuan, l’equivalente di circa 260 euro. Si tratta della spesa media mensile registrata l’anno scorso in Cina. Questa proposta trae spunto da quanto gìà fatto ad Honk Kong dove  l’amministrazione locale ha deciso a febbraio di dare l’equivalente di 1175 euro a 7 milioni di abitanti.


Inoltre c'è una corsa incredibile in tutto il mondo non solo per salvare vite umane ma anche per trovare la cura.

Oltre alle notizie negative a cui siamo sottoposti tutti i giorni, il mondo continua a muoversi ed arrivano anche importanti evoluzioni in senso positivo.

Infine per quanto riguarda l’Europa, l’ultimo consiglio si chiude con una prima intesa sui prossimi passi da compiere:

10 giorni per trovare delle soluzioni in cui i ministri delle Finanze Europei dovranno mettere a punto un piano per proteggere e rilanciare l’economia Europea. E’ sempre più urgente un intervento congiunto e non più singolo degli stati europei come è avvenuto fino ad ora. Italia, Francia, Spagna ed altri 6 paesi premono sui coronabond ma al momento trovano ancora resistenze da parte di Germania ed alcuni paesi nordici. Saranno fondamentali gli sviluppi in merito ad un intervento che deve arrivare congiunto e nel più breve tempo possibile, senza esitazioni o tentennamenti.



PUNTO SUI MERCATI FINANZIARI.

Dopo una delle più brutte settimane dal 2008, la discesa in campo dei corpi speciali di tutto il mondo ha rassicurato i mercati, distogliendoli dalla concentrazione sul numero dei contagi. La volatilità, anche se rimane su livelli ancora alti si è cominciata a stabilizzare. Su questo punto ha inciso anche le misure di divieto di pratiche speculative come la vendita alla scoperto (a titolo di esempio: vendo al mattino con l'obbligo di riacquisto alla sera) che finalmente molte borse hanno istituito. Si registrano questa settimana anche 2 record positivi: Wall Street nella seduta del 24 marzo registra un balzo dell’11,4% in un solo giorno, il migliore dal 1933.  Nello stesso giorno l’indice italiano è salito del + 8,93% registrando la quinta migliore seduta dal 1998 e l’assoluta migliore dal 2010.

Questo è uno dei motivi per cui è fondamentale rimanere investiti, come scrivevo la scorsa settimana, restando fedeli e coerenti con il proprio piano d’investimento ed i propri obiettivi. Chi ha venduto la scorsa settimana in modo precipitoso, si è perso già una serie di importanti rialzi. La gestione dell’emotività è di primaria importanza.

Inoltre come ho detto molte volte i mercati sono controintuitivi. Le azioni sono beni reali, rappresentano fabbriche, uffici, brevetti, che hanno un valore in sé che poi, quando l’economia riprende, tornano ad esprimere. Ritengo inutile  l'esercizio di provare ad intercettare i minimi poiché si sta aprendo una finestra d’investimento tra le più interessanti della storia per coloro che hanno un corretto orizzonte temporale e consiglio quindi ingressi graduali cogliendo le opportunità di questo periodo. Naturalmente ogni risparmiatore ha una sua specifica situazione e specifici obiettivi e quindi tutte le decisioni devono essere ben ponderate e con il supporto di un Professionista della Consulenza Finanziaria.

Ogni crisi è diversa, è vero. Ma la riposta dei mercati è sempre la stessa e la storia ci viene a supporto con continue testimonianze!!

Concludo con un articolo de Il Sole 24 Ore del 4 giugno del 1988, ben 32 anni fa nei mesi dopo il famoso lunedì nero dell'ottobre 1987,  in cui un risparmiatore racconta la sua esperienza durante la crisi petrolifera del 1973 per evitare che altri risparmiatori commettessero i suoi errori  ….passano gli anni, le cause delle crisi come dicevo cambiano ma le dinamiche dei mercati sono sempre le stesse!!

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

Fabio Cassone

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 14412 del 10/02/2004

P.Iva 02028420061

 3335214328
 000000000000
 fabio.cassone@allianzbankprivate.it

Ufficio 1

Via Fratelli Zavattari 12
20121 - Milano (MI)
 3335214328

Ufficio 2

Via Ospedale 20
14100 - Asti (AT)
 3335214328

QR code

Le informazioni riportate sono curate e raccolte direttamente da Fabio Cassone. Non costituiscono né una richiesta, né un'offerta o raccomandazione all'acquisto / alla vendita di strumenti finanziari, all'esecuzione di determinate transazioni o alla conclusione di un'altra operazione di investimento. Queste informazioni hanno carattere unicamente illustrativo.